Misura "Brevetti 2021" - Regione Lombardia

Misura "Brevetti 2021" - Regione Lombardia

Misura "Brevetti 2021" - Regione Lombardia

28aprile

Misura "Brevetti 2021" - Regione Lombardia

  • La seconda delle misure approvate dalla Regione Lombardia è la Misura “Brevetti 2021”. Essa ha l’obiettivo di sostenere le micro, piccole e medie imprese (MPMI) lombarde o liberi professionisti nell’ottenimento di nuovi brevetti europei e internazionali o estensioni degli stessi a livello europeo o internazionale relativamente a invenzioni industriali. La dotazione finanziaria è di 1 milione di euro incrementabili.
  •  
  • LA MISURA

  • La misura consiste in un’agevolazione a fondo perduto di importo fisso determinata in base alla tipologia di brevettazione (nuovo brevetto o sua estensione, europeo o internazionale) su costi forfettari. 
  • Il contributo minimo è di 3.550 €, con un massimo di 5.400 €. La misura è concessa nei limiti del massimale “de minimis”, relativo agli artt. 107 e 108 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea.
  •  
  • SOGGETTI BENEFICIARI
  •  
  • 1. LE IMPRESE che, al momento della presentazione della domanda e sino alla data di concessione del contributo, siano in possesso dei seguenti requisiti:
  • - essere piccola o media impresa
  • - essere regolarmente costituite, iscritte e attive nel Registro delle Imprese
  • - per le imprese non residenti nel territorio italiano, essere costituite secondo le norme del diritto civile e commerciale vigenti nello Stato di residenza dell’Unione Europea e iscritte nel relativo Registro delle imprese.
  •  
  • Sono escluse le società semplici che non esercitano attività commerciale. La variazione della dimensione d’impresa a seguito dell’ammissione a finanziamento non costituisce variazione dei requisiti di ammissibilità.
  •  
  • 2. LIBERI PROFESSIONISTI, dotati di una partita IVA:
  • - in forma singola, associata o societaria in cui la professione è organizzata in albi, ordini o collegi professionali;
  • - non regolamentati di cui alla Legge 4/2013, anche in forma associata;
  • - che entro la data di presentazione della rendicontazione abbiano attività in Lombardia;
  • - che realizzino i progetti in Regione Lombardia.
  •  
  • I liberi professionisti iscritti al Registro delle Imprese dovranno partecipare in qualità di micro, piccola o media impresa.
  •  
  • Sono esclusi i soggetti che:
  • - operano nei settori esclusi di cui all’art. 1 del Reg. (UE) n. 1407/2013;
  • - sono attivi nel settore della fabbricazione, trasformazione e commercializzazione del tabacco e dei prodotti del tabacco, di cui all’art. 3 c.3 del Reg. (UE) 1301/2013;
  • - si trovino in stato di fallimento, di liquidazione (anche volontaria), amministrazione controllata, concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa statale vigente;
  • - non risultino in regola rispetto alla verifica della regolarità contributiva (DURC).
  •  
  • SPESE AMMISSIBILI

  • Per la Misura Brevetti 2021 è prevista una somma forfettaria calcolata a copertura delle spese comprese tra la presentazione della domanda di deposito fino alla pubblicazione del rapporto di ricerca da parte dell’organo competente. Per tale misura, inoltre, è prevista una forma semplificata di rendicontazione.
  •  
  • I COSTI STIMATI su base forfettaria sono:
  • - per un nuovo brevetto europeo e per la sua estensione: 7.100 €.
  • - per nuovo brevetto internazionale o la sua estensione: 9.000 €.
  •  
  • CONTRIBUTO CONCEDIBILE

  • L’importo fisso di contributo concedibile è pari all’80% dei costi forfettari:
  • - Nuovo brevetto europeo: 4.250 €
  • - Estensione brevetto europeo: 3.550 €
  • - Nuovo brevetto Internazionale: 5.400 €
  • - Estensione brevetto internazionale: 4.500 €
  •  
  • INTERVENTI AMMISSIBILI

  • Anche per questa misura, gli interventi devono essere realizzati e avere ricadute in Lombardia e portare un valore aggiunto in una delle Macro-tematiche delle Aree di Specializzazione (S3), rilette in chiave di ecosistemi legati alla centralità della persona e dei relativi bisogni in attuazione della L.R. 29/2016. Sono ammissibili le attività funzionali al deposito di una nuova domanda di brevetto di un’invenzione industriale o di una sua estensione a livello europeo o internazionale comprovati dall’ottenimento di un rapporto di ricerca da parte dell’organo competente.
  •  
  • DURATA DEI PROGETTI
  • I progetti devono essere realizzati e rendicontati entro il termine perentorio di 18 mesi dalla data di pubblicazione sul BURL del decreto di concessione, ed in ogni caso la rendicontazione deve essere trasmessa entro e non oltre il 30/06/2023.
  •   
  • FASI E TEMPISTICHE DEL PROCEDIMENTO
  • L’istruttoria delle domande di partecipazione è effettuata in base ad una procedura valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico di ricezione delle stesse. Tale procedura si concluderà nel termine massimo di 90 giorni dalla data di presentazione della domanda.
  • Conclusa la fase istruttoria, il Responsabile di procedimento procede all’adozione del decreto di ammissione o di rigetto della domanda di partecipazione.
  • L’erogazione del contributo avviene attraverso un’unica soluzione a saldo.
  •  
  • MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
  • Le domande devono essere presentate esclusivamente telematicamente utilizzando il sistema informativo Bandi Online di Regione Lombardia nei tempi e nei modi indicati nel bando attuativo.
  •  
  • Per ulteriori informazioni, contatta g.altamura@smarev.net