Misura "Fast Tech" - Regione Lombardia

Misura "Fast Tech" - Regione Lombardia

Misura "Fast Tech" - Regione Lombardia

27aprile

Misura "Fast Tech" - Regione Lombardia

La Regione Lombardia ha deliberato due misure a favore della ricerca e sviluppo, «Tech Fast Lombardia» e «Brevetti 2021 il cui obiettivo generale e complessivo è sostenere le micro, piccole e medie imprese (MPMI) lombarde nei propri processi di innovazione tecnologica e di brevettazione, in coerenza con le aree di specializzazione S3 rilette in chiave di ecosistemi legati alla centralità della persona e dei relativi bisogni. 

Iniziamo dalla misura Tech Fast Lombardia: questa si pone l’obbiettivo di accelerare i processi innovativi tramite realizzazione di progetti di sviluppo sperimentale e di innovazione (anche digitale) con un certo grado di maturità tecnico-scientifica (prototipo, prodotto pilota, etc.), al fine di implementare meccanismi virtuosi di accelerazione dell’innovazione tecnologica e digitale dei processi produttivi delle PMI lombarde.  

La dotazione finanziaria prevista è di 19 milioni di euro.

L’agevolazione consiste in un contributo in conto capitale pari al 50% delle spese ammissibili a fronte della realizzazione di un progetto di sviluppo sperimentale e/o di innovazione di processo (di trasformazione digitale). L’investimento minimo è di 100.000 €, mentre il contributo massimo erogabile è di 250.000 €. 

  • Le agevolazioni allo sviluppo e all’innovazione sono concesse secondo il Regolamento Generale di Esenzione e non sono cumulabili con altre agevolazioni concesse per le medesime spese e qualificabili come aiuti di Stato, ai sensi degli articoli 107 e 108 del TFUE, ivi incluse quelle concesse a titolo “de minimis”.
  •  
  • SOGGETTI BENEFICIARI

Micro, piccole o medie imprese (MPMI), regolarmente costituite, iscritte e attive nel Registro delle Imprese che entro la data di presentazione della rendicontazione abbiano sede in Lombardia e che realizzino i progetti in Regione Lombardia.

Sono esclusi i soggetti che:

  • - sono attivi nel settore della fabbricazione, trasformazione e commercializzazione del tabacco e dei prodotti del tabacco;
  • - siano attivi nei settori esclusi di cui all’art. 1 paragrafo 3 del Regolamento (UE) n. 651/2013
  • - siano imprese in difficoltà
  • - non risultino in regola rispetto alla verifica della regolarità contributiva (DURC)
  • - non risultino in regola con la normativa antimafia vigente

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili spese per attività di sviluppo sperimentale (art. 25 paragrafo 3 lett.a), b), d) ed e) Reg. 651/2014), nonché spese per attività di innovazione di processo (art. 29 paragrafo 3 lett. a), b), c) e d) Reg. 651/2014) ossia:

  • - spese di personale;
  • - costi strumentazione e attrezzature utilizzati per il progetto;
  • - costi per la ricerca contrattuale, le conoscenze e i brevetti acquisiti o ottenuti in licenza, nonché i costi per i servizi di consulenza e servizi equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini del progetto;
  • - gli altri costi di esercizio, compresi i costi dei materiali, delle forniture e di prodotti analoghi, direttamente imputabili al progetto;
  • - le spese generali supplementari calcolate con tasso forfettario pari al 15% delle spese del personale.
  •  

PROGETTI FINANZIABILI

I progetti finanziabili devono essere riferibili a una delle Aree di Specializzazione della “Strategia regionale di specializzazione intelligente per la ricerca e l’innovazione” S3 lette in chiave di ecosistemi legati alla centralità della persona e dei relativi bisogni in attuazione della LR 29/2016: aerospazio, agroalimentare, eco-industria, industrie creative e culturali, industria della salute, manifatturiero avanzato, mobilità sostenibile, economia circolare, SSC-Smart Cities & Communities. 

DURATA DEI PROGETTI

I progetti devono essere realizzati entro 12 mesi dalla data di pubblicazione sul BURL del decreto di concessione dell’agevolazione, salvo eventuale proroga motivata massima di 3 mesi. In ogni caso i progetti dovranno avere termine massimo di realizzazione e trasmissione della rendicontazione entro e non oltre il 31/05/2023. 

FASI E TEMPISTICHE DEL PROCEDIMENTO

Il termine di completamento del procedimento del processo di valutazione (istruttoria formale e tecnica) è di 120 giorni decorrenti dalla data di presentazione della domanda.

L’istruttoria delle domande di partecipazione presentate è effettuata in base a una procedura valutativa a sportello, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle stesse sul Sistema Informativo regionale.

Completata la fase istruttoria, il Responsabile del procedimento procede all’adizione del decreto di ammissione o di rigetto della domanda di partecipazione.

  • Per la Fast Tech i contributi verranno erogati in un’unica soluzione a saldo oppure in 2 tranche (comprensivo di anticipo di max 40%).
  •  
  • MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le domande devono essere presentate esclusivamente telematicamente utilizzando il sistema informativo Bandi Online di Regione Lombardia nei tempi e nei modi indicati nel bando attuativo. 

Per ulteriori informazioni, contatta g.altamura@smarev.net