Programmi di inserimento sui mercati esteri - SIMEST

Programmi di inserimento sui mercati esteri - SIMEST

Programmi di inserimento sui mercati esteri - SIMEST

19aprile

Programmi di inserimento sui mercati esteri - SIMEST

Come già anticipato, il 3 giugno ci sarà l’apertura del portale SIMEST per presentare le domande di finanziamento relative all’internazionalizzazione. Nelle prossime Newsletter andremo ad approfondire tutte e sette le linee di finanziamento. Oggi partiamo da “Programmi di inserimento sui mercati esteri”. 

  • SIMEST agevola l’ingresso delle imprese nei nuovi mercati, finanziando la realizzazione di strutture commerciali. Il finanziamento, in regime de minimis (Temporary Framework), favorisce il lancio e la diffusione dell’impresa nei mercati esteri mediante la realizzazione di strutture commerciali per promuovere beni e/o servizi prodotti in Italia o, comunque, distribuiti con marchio italiano.
  •  
  • INIZIATIVE FINANZIABILI
  • I programmi di investimento per la realizzazione di stabili strutture: fino a 3 uffici, uno showroom, un magazzino, un negozio, un corner e fino a 3 centri di assistenza post-vendita. L’apertura di tali strutture, risultante dal contratto di locazione/acquisto, non può essere antecedente i 12 mesi alla data di presentazione della richiesta di finanziamento. 
  • Il programma deve riguardare beni e/o servizi prodotti in Italia o comunque distribuiti con il marchio di imprese italiane.
    •  
  • IN QUALI PAESI?

  • In tutti i Paesi esteri. Ciascuna domanda di finanziamento deve riguardare un programma che deve essere realizzato in un solo Paese di destinazione e due Paesi target per lo sviluppo nella stessa area geografica (Paesi in cui sostenere solo spese per attività promozionali e relativi viaggi del personale che svolge la propria attività in via esclusiva all’estero). Fermi restando i suddetti limiti, l’impresa può presentare più domande di finanziamento.
  •  
  • QUALI SONO LE MODALITÀ DI REALIZZAZIONE DEL PROGRAMMA?

Il programma può essere realizzato tramite:

  • -gestione diretta (apertura di una filiale da parte dell’impresa richiedente);
  • -partecipata locale (costituzione di una società locale interamente o parzialmente controllata);
  • -trader locale (contratto di collaborazione con un distributore locale non partecipato per la messa a disposizione almeno dei locali e del personale).
  •  

SPESE AMMISSIBILI

  • Le spese ammissibili al finanziamento sono quelle relative al funzionamento della struttura (locali, allestimento, personale ecc.), le spese per attività promozionali, formazione e consulenze. Una quota del finanziamento può̀ essere riconosciuta in misura forfettaria, a fronte di spese inerenti il programma approvato, fino a un max. del 20% della somma delle spese di struttura e promozionali sostenute e rendicontate. Possono essere finanziate anche tutte le spese sostenute in area UE purché collegate alla realizzazione del programma presentato, come risultante da fatture o altro documento equivalente. 
  • L’importo massimo finanziabile può raggiungere il 100% del totale preventivato e non può superare il 25% del fatturato medio dell'ultimo biennio, da un minimo di 50 mila euro fino a 4 milioni di euro.
    • In caso di pluralità di domande di finanziamento a valere sulle risorse del Fondo 394/81 e sulla quota delle risorse del Fondo per la Crescita Sostenibile (quando previsto), l’esposizione massima dell’impresa non potrà essere superiore al 50% dei ricavi medi degli ultimi due bilanci dell’impresa stessa approvati e depositati.
  •  
  • COME FUNZIONA

  • È necessario registrarsi sul Portale di SIMEST e compilare la domanda di finanziamento, sottoscriverla digitalmente dal legale rappresentante ed effettuare l’invio tramite il medesimo Portale. 
  • Al momento della compilazione della domanda sul Portale, è possibile chiedere l’intervento del Fondo Perduto (che non richiede garanzia), per un importo fino al 50% del finanziamento fino a un massimo di € 800.000,00 di aiuti di Stato per singola iniziativa e nel limite della normativa del Temporary framework.
  • Le spese finanziabili devono essere sostenute dalla data di presentazione della domanda, fino a 24 mesi dopo il perfezionamento del contratto.
  • La durata del finanziamento, calcolata a partire dalla data di perfezionamento del contratto, è di 6 anni, di cui 2 di pre-ammortamento, in cui corrisponderai i soli interessi e 4 di ammortamento per il rimborso del capitale e degli interessi. Le rate sono semestrali posticipate a capitale costante.

 

Per ulteriori informazioni, contatta g.altamura@smarev.net